Approvato il Quarto Conto Energia

Written by
fotovoltaico

Dopo slittamenti ed incertezze, il decreto del Quarto Conto Energia è stato approvato. Ottenuto  il parere positivo del CdM, i ministri dell’Ambiente e  dello Sviluppo Economico  Stefania Prestigiacomo e Paolo Romani hanno firmato quella che è stata chiamata la bozza più riveduta e corretta di tutti i tempi: il decreto per gli incentivi al fotovoltaico.

I due ministri avevano palesato posizioni contrapposte riguardo al momento dell’erogazione degli incentivi.

Alla fine i due contendenti hanno trovato un equo compromesso e l’ erogazione degli incentivi per il fotovoltaico si applicherà dalla data di allacciamento alla rete che se avverrà in ritardo costringerà la società responsabile a risarcire il proprietario degli impianti.

Il nuovo sistema di incentivi riguarderà gli impianti che entreranno in esercizio dopo il 31 maggio 2011 e  fino al 31 dicembre 2016. Restano confermate le riduzioni graduali degli incentivi per il periodo transitorio che durerà fino al primo semestre del 2013, quando scatterà l’allineamento programmato delle tariffe in base alla potenza installata, del 9% nel secondo semestre dello stesso anno,  del 13% nel 2014, del 15% nel 2015 e del 30% nel 2016.

Previsto il tetto massimo di spesa per i grandi impianti superiori a 1 MW su tetto e 200 kW a terra. Si abbassano gli incentivi, ma si prevedono premi per specifiche tecnologie fotovoltaiche e per impianti installati per sostituire coperture in amianto. Il decreto però non piace a tutti ed alcune associazioni annunciano ricorsi legali per violazione delle norme comunitarie. Non c’è dubbio: il Quarto Conto Energia fa ancora discutere.

Per ulteriori informazioni, scaricate il file pdf del decreto aggiornato.

Segnaliamo un’interessante lettura sul decreto romani : il punto di vista delle aziende.

 

 

Article Categories:
Bandi e Incentivi

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title