Bolletta elettrica: il 2010 all’insegna del risparmio

Written by
bollettaluce

Tra le varie stangate che colpiscono, spesso, le tasche degli italiani,  per quest’anno che ormai volge al termine, non ci sarebbe la bolletta elettrica.
Lo annunciava, nel settembre scorso, la Federconsumatori. Il lieto annuncio veniva ripreso, nello stesso periodo, da diversi siti e blog dedicati ai consumatori.
Il dato sicuramente è incoraggiante, se si leggono i dati delle tariffe della bolletta elettrica degli ultimi 10 anni che , secondo l’associazione dei consumatori, autrice della ricerca, sarebbero aumentati di 2/3.

Le spese per bollette ed utenze per l’anno 2010, da gennaio a settembre,  si attestano intorno ai 1120 euro, ma tra queste bollette, miracolosamente, non c’è quella della luce.

Sempre secondo i dati di Federconsumatori, nel 2009 una famiglia italiana ha speso, per 2700 kWh di consumi annui e per un impianto con potenza impegnata di 3 kW,  453 euro contro i quasi 460 del 2008.

Si spera, che con i dati aggiornati e comprensivi dell’ultimo trimestre di quest’anno, le promesse del risparmio restino mantenute.

Intanto, dalle tabelle elaborate da Federconsumatori  con le tariffe dell’Autorithy aggiornate fino a settembre,  i maggiori aumenti si sarebbero registrati nel periodo dal 2005 al 2009, con un incremento di 103 euro.

Gli aumenti hanno riguardato le industrie, ma anche le utenze domestiche. Un ulteriore contributo alla riduzione della spesa della bolletta elettrica potrebbe arrivare da un utilizzo più massiccio del bonus elettrico da parte degli aventi diritto.

Su 4,5 milioni di soggetti interessati, le richieste di bonus pervenute all’Autorithy sarebbero state appena un  milione e 530 mila.

Article Tags:
Article Categories:
Energy News

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title