Brasile: primo stadio solare dell’America Latina

Written by
img 1

Se lo sviluppo del fotovoltaico in Brasile fa registrare segnali sempre più promettenti, uno dei primi atti della rivoluzione solare nel paese non poteva che riguardare il mondo del calcio, uno dei suoi simboli più rappresentativi.

Il fotovoltaico farà dunque il suo ingresso per la prima volta in uno stadio del Brasile e di tutta l’America Latina: verranno installati i moduli fotovoltaici (per un totale di 403 kW) nello Stadio di Pituaçu a Salvador, la terza città del Brasile.

Il progetto sarà realizzato in due fasi: la prima riguardante un’installazione da 238 kW sulla copertura delle gradinate con moduli fotovoltaici a film sottile. La seconda per ricoprire di moduli in silicio cristallino gli spogliatoi e le pensiline dei parcheggi dello stadio per un totale di 165 kW.

L’inizio dei lavori è programmato per settembre, mentre l’entrata in funzione è prevista per l’inizio dell’anno. Il finanziamento delle installazioni sarà sostenuto da Coelba e dal governo dello Stato di Bahia, proprietario dello Stadio di Pituaçu. “Si tratta di un contratto molto importante per noi, – ”, ha spiegato Ricardo da Silva David, direttore di Gehrlicher Ecoluz Solar do Brasil – tenuto conto soprattutto dei programmi per dotare di impianti fotovoltaici tutti e 12 gli stadi del Mondiale di calcio 2014 che si svolgerà in Brasile.”

Le gare per l’assegnazione dei lavori sono infatti ancora in corso. Ma in generale c’è grande attesa per valutare gli effetti dei programmi a favore dell’energia verde e soprattutto del fotovoltaico che stanno via via prendendo corpo nel paese. Per questo un’occasione da non perdere per fare il punto della situazione sarà Enersolar+ Brasil, che avrà luogo a San Paolo dall’11 al 13 luglio del 2012 e sarà anche la prima grande fiera internazionale dedicata all’industria del solare fotovoltaico e termico, a quella degli inverter e al solare a concentrazione nel paese.

Fonte: ZeroEmission.tv

Aggiungi EnergyMaster.it ai tuoi preferiti!

Leggi articolo originale

Article Categories:
Energy News

Comments are closed.

Menu Title