Carlsberg brinda con la spina a zero CO2

Written by
Carlsberg_spina a zero CO2

Svolta verde anche per la birra: la Carlsberg Italia lancia sul mercato un sistema di spillatura della “bionda” a ridotto impatto ambientale e fusti in Pet riciclabili al cento per cento. La prima spina green, spiega il produttore da 1 milione e 500mila ettolitri di birra l’anno, utilizza un sistema che non produce CO2 durante l’erogazione dal fusto.

Battezzato Draught Master, il sistema è semplice: si tratta di una sorta di camera iperbarica che “spreme” il fusto, non più in acciaio ma in Pet riciclabile. Così la birra dura più dei 4-5 giorni tradizionali, e arriva sino a tre settimane di conservazione nei nuovi fusti in plastica da 20 litri. Senza CO2 aggiunta, anche il gusto rimane inalterato, assicura l’azienda.

La Carlsberg non è nuova all’innovazione. Per esempio, ha da poco lanciato il null-lox, un orzo non ogm creato attraverso metodi di impollinazione tradizionali, che ha per questo una maggiore resistenza alle malattie delle piante e, quindi, un bisogno inferiore di pesticidi e una richiesta minore di energia per la sua produzione.

Aggiungi EnergyMaster.it ai tuoi preferiti!

Leggi articolo originale
energy news

Article Categories:
Energy News

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title