Celle fotovoltaiche da stampare

Written by

Celle fotovoltaiche da stampare

La cella fotovoltaica di ultimissima generazione appare come un normalissimo foglio stampato con una serie di rettangolini colorati sulla superficie. Tale cella fotovoltaica è frutto dei laboratori del Massachusetts Institute of Technology (Mit) di Boston.

Le celle fotovoltaiche attuali sono caratterizzate da due materiali: uno strato di celle fotosensibili – componente attiva – e il substrato, solitamente vetro che ha funzione di supporto – componente inattiva – sul quale vengono stampate le celle solari.

I costi di questo tipo di celle sono molto elevati perché richiedono alte temperature per la lavorazione.La tecnica proposta dal Mit è senza dubbio vantaggiosa: vengono utilizzati vapori, al posto dei liquidi e temperature non superiori ai 120 gradi centigradi. Il processo di deposizione a vapore avviene sotto vuoto è poco costoso e può essere applicato su scala commerciale.
Le basse temperature rendono possibile l’utilizzo di una vasta gamma di materiali tra cui la carta non trattata, i tessuti e la plastica.

Il vantaggio di questi materiali è quello che consentono la produzione di celle fotovoltaiche che possono essere piegate o addirittura arrotolate senza comprometterne il funzionamento.
La notevole flessibilità consente di ridurre in modo importante anche i costi di installazione.

L’unico limite è che al momento, l’efficienza energetica di queste celle solari è bassa, circa dell’1% ma i ricercatori sono fiduciosi e supportati dall’Eni-Mit Alliance Solar Frontiers Program e dalla National Science Foundation, credono nella possibilità di aumentare l’efficienza energetica in seguito all’ottimizzazione dei materiali.

Fonte originale dell’articolo

Article Categories:
Energy News

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title