Connessione alla rete elettrica di un impianto fotovoltaico?

Written by
images

Ho difficoltà a capire la procedura per la connessione alla rete elettrica di un impianto fotovoltaico.
Conoscete un testo con un esempio pratico?
Grazie

Article Categories:
Domande dagli utenti

Comments

  • http://www.energiaperlambiente.it

    qui dovresti trovare la tua risposta!

    Simone Bertini 01/01/1970 00:00
  • La connessione alla rete del fotovoltaico è una presa in giro. L’unica soluzione è il nucleare. Siamo circondati da centrali, se una di esse avesse dei problemi è come se ce l’avessimo in casa, in oltre, le centrali darebbero lavoro a migliaia di persone e un risparmio enorme su l’acquisto di petrolio, carbone, ed energia. Riflettete e non andate a votare.

    Xavier1 02/01/1970 00:00
  • tutto cio’ che si riesce a produrre di elettrico dal fotovoltaico e da altre fonti vengono riversati sulla rete elettrica mentre cio’ che si utilizza per uso corrente viene prelevato dalla rete ovvio che per effettuare cio’ occorrono accorgimenti per gli utilizzi.

    pasquino,cristallino:disponibile 03/01/1970 00:00
  • L’energia elettrica, come l’acqua si sposta liberamente da punti a maggior energia (tensione per l’elettricità, pressione per l’acqua) verso punti a minore energia. Lo stesso discorso è applicabile al fotovoltaico. Una volta trasformata l’energia elettrica continua prodotta dai pannelli solari, in energia elettrica alternata alla giusta frequenza e fase, questa può essere immessa in rete tramite appositi contatori (se si tratta di impianti domestici) che misurano sia in un verso (prelievo) che nell’altro (immissione) dando come risultato la differenza a credito o a debito. Se si tratta invece di centrali solari, una volta alternata la tensione viene innalzata a quella richiesta dalla linea e la centrale viene poi collegata alla rete, esattamente come qualsiasi altra centrale. Chi pensa (e risponde) solo al nucleare non sa come funzionano le cose…

    Nicole 04/01/1970 00:00
  • Gli impianti fotovoltaici di connessione a rete hanno la particolarità di lavorare in regime di interscambio con la rete elettrica locale. In pratica, nelle ore di luce l’utenza consuma l’energia elettrica prodotta dal proprio impianto solare, mentre quando la luce non c’è o non è sufficiente, oppure se l’utenza richiede più energia di quella che l’impianto è in grado di fornire, sarà la rete elettrica che garantirà l’approvvigionamento dell’energia elettrica necessaria. Dall’altro lato, nel caso in cui l’impianto produca più energia di quella richiesta dall’utenza, tale energia potrà essere immessa in rete. In questo caso si parla di cessione delle “eccedenze” alla rete elettrica locale. Tra gli esempi più comuni vi sono impianti solari installati su tetti di abitazioni, capannoni industriali o aziende agricole, già collegate alla rete elettrica.

    SQ Ingegneria 05/01/1970 00:00
  • invece tu nicole sei esperta, spiegami allora come coprire il carico di base col fotovoltaico……

    skipper 06/01/1970 00:00
  • Io ho acquistato un libro in cui c’è un esempio di documentazione, compilata, per un impianto da 10 kWp, da presentare all’Enel. Mi è stato di grande aiuto.
    Spero che la mia risposta ti possa servire.

    Il titolo è: “Connessione alla rete elettrica di un Impianto fotovoltaico”
    ti scrivo il link:
    http://www.lulu.com/product/ebook/connessione-alla-rete-elettrica-di-un-impianto-fotovoltaico/15844765?productTrackingContext=search_results/search_shelf/center/1

    Karl 78 07/01/1970 00:00

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title