Contributi 2011 per produzione di energia da biomassa

Written by
biomassa2

Recentemente si è assistito ad uno scontro molto duro circa il taglio degli incentivi per il fotovoltaico, ma chi desidera investire nella produzione di energia da fonti rinnovabili può farlo fruendo dei contributi regionali. Tra questi spiccano anche quelli a copertura degli investimenti per la produzione di energia da biomassa.

Questi aiuti finanziari, in parte a fondo perduto ed in parte a tasso agevolato, coprono le spese che le aziende agricole effettuano per realizzare impianti di produzione di energia dalla biomassa. Con questo termine si intendono gli scarti di natura animale o vegetale riciclati e lavorati al fine di produrre energia.

I contributi, erogati dalle Regioni tramite accordi con il Ministero dell’Ambiente, finanziano le spese di acquisto di macchinari ed attrezzature specifiche per la lavorazione della biomassa, trasporto e stoccaggio dei materiali, mentre non  finanziano la produzione di energia da scarti legnosi che hanno subìto trattamenti che ne modificano le caratteristiche naturali, come la verniciatura.

Per fruire di questi aiuti, le aziende singole o riunite in consorzi devono consultare gli appositi bandi emanati dalle Regioni e presentare apposita istanza, debitamente sottoscritta e documentata, da inviare agli indirizzi ed entro le scadenze indicate nel bando stesso.

Le aziende richiedenti devono possedere anche precisi requisiti, come l’iscrizione alla Camera di Commercio da un certo periodo di tempo, al momento della presentazione dell’istanza di contributo. Tutte le modalità ed i requisiti di presentazione della domanda vengono chiaramente spiegati nei bandi di finanziamento. Uno di questi è disponibile presso il sito della Regione Abruzzo.

Article Categories:
Bandi e Incentivi

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title