Distribuzione gas naturale ed ambiti territoriali minimi

Written by
gas-naturale

I criteri per la distribuzione del gas naturale in Italia sono stati fissati nella Finanziaria del 2008 dove si stabiliva che le concessioni per la gestione delle reti dovevano avvenire tramite gara pubblica ed individuazione degli ambiti territoriali minimi. Per ambiti territoriali minimi si intende l’aggregazione di più comuni appositamente individuati da provvedimenti statali, autorizzati ad aggregarsi per affidare la rete di distribuzione ad un unico soggetto.

Il decreto per la determinazione degli ambiti territoriali minimi è stato presentato il 17 dicembre 2010 dal Ministero dello Sviluppo e dal Ministero per i Rapporti con le Regioni.

Il decreto individua 177 ambiti territoriali minimi al cui interno potranno raggrupparsi dei comuni per indire la gara pubblica di affidamento della rete di distribuzione di gas naturale.

L’atto stabilisce anche criteri qualitativi e di sicurezza nella gestione delle reti e precise condizioni economiche a favore del consumatore. L’argomento sarà anche oggetto di un workshop organizzato dal Gruppo “Italia Energia”, società editrice del “Quotidiano Energia”.

L’evento, dal titolo: “ La Riforma del servizio di distribuzione del gas naturale: Ambiti Territoriali Minimi e i criteri per le gare di affidamento del servizio” si terrà il prossimo 15 febbraio 2011 presso l’Auditorium Veneto a Roma.

Le aziende interessate, che intendono approfondire la riforma, possono partecipare all’evento compilando una scheda di iscrizione con i propri dati scaricabile a questo link: www.quotidianoenergia.it/video/workshop.pdf.

La quota di iscrizione è di  420 euro + Iva. Le modalità di pagamento ed eventuali sconti sono, sempre, specificati nella scheda di adesione.

Fonte immagini: intermarketandmore.investireoggi.it

Article Categories:
Eventi & Fiere

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title