Efficienza energetica nella Sanità

Written by
ospedale San Giovanni

520 TEP di energia risparmiati all’anno, 420 tonnellate di CO2 in meno in atmosfera e una politica tesa al risparmio energetico con l’obiettivo di perseguire una sempre maggiore valorizzazione degli investimenti e delle risorse impiegate.

Sono questi gli interessanti risultati del progetto di efficienza energetica intrapreso dall’Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata di Roma, in collaborazione con Cofely, Gruppo GDF SUEZ, con cui ha siglato un contratto multiservizio di fornitura di acqua, luce e gas per gli immobili del complesso sanitario.

Il contratto è stato sottoscritto tre anni fa, in seguito all’aggiudicazione di un appalto della Regione Lazio da parte della Cofety, che si sta occupando anche dell’ammodernamento degli impianti delle diverse strutture edili dell’ospedale, compresi i poliambulatori, la sede direzionale e le aree del nosocomio romano.

L’ ammodernamento si è reso necessario per adeguare l’impiantistica dell’azienda sanitaria ai più moderni criteti di efficienza e risparmio energetico.

La pianificazione del progetto, finalizzato al perseguimento dell’obiettivo citato, è stata affidata all’’Ingegner Virginia Caracciolo, Responsabile del Procedimento ed Energy Manager dell’Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata, di concerto con i responsabili regionali dell’appalto.

Nello specifico del contratto – afferma l’Ingegner Caracciolo – della durata complessiva di 8 anni – Cofely ha finora proceduto alla sostituzione di caldaie tradizionali con caldaie a condensazione, all’ammodernamento di una centrale termica a vapore e delle relative sottocentrali, all’installazione di una copertura solare termica della potenzialità di 1MW per la produzione di acqua calda sanitaria, all’installazione di regolatori in frequenza su macchine di trattamento dell’aria, alla sostituzione di tutto il parco illuminante interno con apparecchi di ultima generazione dotati di telecontrollo e al completamento ed all’integrazione dei sistemi di telecontrollo esistenti per un efficiente controllo energetico e spegnimento intelligente delle utenze”

Si tratta di un contratto di 8,5 milioni di euro l’anno che sta permettendo di migliorare il comfort ambientale e le condizioni bioclimatiche degli ambienti sanitari a vantaggio generale dell’utenza e dei pazienti.

Fonte immagine: avoroma.blogspot.com

 

Article Categories:
Energy Manager

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title