Forest Skill: creare lavoro valorizzando il patrimonio boschivo italiano

Written by
974030-forest_skill_logo

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato una risoluzione proclamando il 2011 Anno Internazionale delle Foreste per sostenere l’impegno di favorire la gestione, la conservazione e lo sviluppo sostenibile delle foreste di tutto il mondo.

Forest Skill (inserito nel programma Anno delle foreste dell’Onu ed è in attesa di ricevere il Patrocinio del MIUR) è un concorso promosso da Fondazione Italiana Accenture e dalla Fondazione Collegio delle Università Milanesi, con la collaborazione scientifica dell’Università degli Studi di Milano Bicocca e la partnership di comunicazione di Federlegno Arredo e della Fondazione UniVerde.

L’obiettivo del concorso è di identificare delle soluzioni progettuali con forti caratteristiche di innovazione e originalità, ad alta sostenibilità ambientale, con finalità educative e ricaduta positiva sul sistema Paese, tese alla valorizzazione e allo sviluppo di competenze e know-how per la creazione di nuove opportunità di lavoro attraverso l’uso intelligente del patrimonio boschivo italiano. I progetti da candidare quindi potranno tendere sia ad accrescere la funzione economica del bosco sia a migliorare quella di fornitore di servigi, o potranno altresì interessare entrambi gli ambiti.

Possono partecipare tutti i laureati, italiani e stranieri, presso un’Università italiana tra l’a.a. 2005/2006 e l’a.a. 2010/2011. Il concorso è aperto sia a singoli partecipanti che a team che possano avvalersi di tutte le competenze necessarie a proporre una idea progettuale completa. In caso di partecipazione in team:

–  tutti i membri dovranno iscriversi alla community di ideaTRE60,

–  solo il capo progetto “posterà” l’idea,

– la composizione del team andrà indicata nella documentazione allegata al form di partecipazione,

–  il capoprogetto dovrà avere i requisiti sopra indicati ovvero essere laureato presso una delle università italiana tra l’a.a. 2005/2006 e l’a.a. 2010/2011. Tale requisito non è richiesto per gli altri componenti del team

Le idee progettuali dovranno creare nuove opportunità di lavoro ed inoltre:  avere finalità educative o avere 0 sviluppo di competenze e know-how e ricaduta positiva sulla filiera e sul sistema Paese;  essere connotate da forti elementi di innovazione e originalità e, al contempo, tener Conto della effettiva fattibilità e degli aspetti economici;  essere sostenibili nel tempo; consentire la graduale aggregazione di nuovi soggetti (persone fisiche o organizzazioni pubbliche e private).

Le idee progettuali potranno riguardare sia l’ambito produttivo che l’ambito della comunicazione, della gestione e della fruizione del patrimonio boschivo.

I progetti dovranno pervenire entro il 29 febbraio 2012, la chiusura è prevista entro le ore 18:30.

A ciascun dei due vincitori del concorso sarà data la possibilità di realizzare la propria idea Progettuale mettendo a disposizione una cifra di € 30.000,00 al netto della eventuale IVA da versare sulle spese di realizzazione sostenute.

Il bando completo è disponibile qui.

Article Categories:
Bandi e Incentivi

Comments are closed.

Menu Title