Fotovoltaico: è guerra commerciale tra USA e Cina

Written by
images

L’invasione dei prodotti cinesi nel mondo è nota a tutti. Ed, ovviamente, non ha risparmiato neppure il settore del fotovoltaico. E’ altrettanto noto a tutti, infatti, che al di là dei marchi, la stragrande maggioranza dei moduli fotovoltaici attualmente in commercio sono prodotti in Cina.

Invasione commerciale resa possibile grazie ai prezzi stracciati con i quali i moduli cinesi sono proposti sul mercato.

Tutto questo, grazie ai sussidi statali che sostengono i produttori cinesi.

Invasione commerciale che ha prodotto, negli Stati Uniti, una serie di vittime, anche illustri (vedi il caso Solyndra, ad esempio).

Invasione, contro la quale un gruppo di aziende statunitensi, a partire dalla filiale americana della Solarworld, ha dichiarato guerra.

Chiedendo l’intervento del Governo USA, per l’emanazione di misure antidumping.

Ma, se gli Stati Uniti piangono, l’Europa non ride, certo.

Anche il Vecchio Continente è terreno di conquista dei cinesi, che hanno in mano, addirittura, l’82% del mercato europeo fotovoltaico.

La reazione cinese è stata, come prevedibile, immediata e durissima.

E’ intervenuto il Governo che, in un comunicato ufficiale, ha minacciato gli Stati Uniti.

Se il Governo degli Stati Uniti avvia un procedimento legale, introduce dazi e invia un segnale inopportuno di comportamento protezionistico, potrebbe risentirne la ripresa economica mondiale.

Si ringrazia:

zeroemission.eu

 

Article Categories:
Energy News

Comments are closed.

Menu Title