Fotovoltaico in 3D

Written by
solar3D

La maggior parte dei sistemi fotovoltaici sono realizzati integrando dei materiali semiconduttori in un foglio di silicio ed è sulla loro superficie che vengono assorbiti i fotoni. La Solar3D ha concepito un’idea: realizzare dei moduli fotovoltaici 3D.

Questi moduli in silicio dovranno avere una superficie tridimensionale in grado di convogliare la luce solare in una cella e in questo modo i fotoni possono rimbalzare intorno ad essere completamente assorbiti.

L’azienda si sta preparando a realizzare un primo prototipo.

Generalmente quando la luce solare colpisce la superficie del pannello, solamente alcuni fotoni vengono assorbiti mentre gli altri rimbalzano.

Attualmente circa il 30% della luce incidente viene riflessa dalla superficie delle celle solari convenzionali e si disperde.

Alcune aziende produttrici cercano di compensare questa limitazione con la creazione di superfici irregolari in grado di assorbire la luce incidente riflessa dal primo contatto con la cella stessa.
L’obiettivo della Solar3D è quello di aumentare l’efficienza dei pannelli fotovoltaici catturando interamente la luce solare all’interno di una struttura incisa nel silicio.

Si tratterà di un foglio di silicio, ricoperto di un elemento ottico costituito da biossido di silicio, che verrà inciso. Ad oggi solamente il silicio può essere utilizzato per questo scopo.

Non sarà possibile vedere le singole strutture fotovoltaiche ad occhio nudo. I dettagli della cella saranno microscopici, di circa 1 micron.

La Sola3D spera di produrre i primi prototipi entro la fine del 2011: il prototipo è stato progettato ed è oggetto di ottimizzazione.

Vengono utilizzati dei modelli software per lo sviluppo di questo prototipo.

Ad oggi, queste celle solari alternative ad alta efficienza sono nella mente della Solar3D e si spera che possano essere prodotto a basso costo.

Sarà necessario del tempo prima che questi pannelli solari, che utilizzano la nuova tecnologia, vengano installati dal momento che l’azienda è ancora nella fase di ricerca.

Fonte originale dell’articolo

Article Categories:
Energy News

Comments are closed.

Menu Title