Fotovoltaico senza sole

Written by

Fotovoltaico senza sole

I ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (Mit) di Boston hanno ottimizzato un nuovo sistema fotovoltaico capace di produrre energia elettrica senza catturare la luce solare ma sfruttando il calore.

E’ un sistema fotovoltaico “Sun free” e nonostante l’idea che c’è dietro è nota da tempo, di certo innovativa è la tecnologia impiegata che ha permesso la realizzazione di dispositivi estremamente efficienti che nel prossimo futuro potrebbero addirittura alimentare smartphone e apparecchiatture elettromedicali oggigiorno sempre più piccoli e leggeri.

L’innovazione tecnologica di questo gruppo di ricercatori è stata pubblicata sulla rivista Physical Review A.Tale tecnologia sfrutta una piastrina di tungsteno, metallo di transizione duro, pesante di colore bianco-argento, comunemente utilizzato nella produzione dei filamenti delle lampadine poiché è il metallo con il più alto punto di fusione.
Sulla superficie di questa piastrina sono state incise miliardi di cavità (sorta di buche) microscopiche.

Il materiale quando assorbe il calore, che può essere quello solare, oppure quello derivante dal decadimento degli isotopi radioattivi o dalla combustione degli idrocarburi, queste micro-cavità lo convertono in luce riemessa a lunghezze d’onda che possono essere captate dalle celle fotovoltaiche in modo da produrre energia elettrica.

Questi micro-reattori sviluppati dal MIT, in sintesi, convertono il calore in onde elettromagnetiche catturabili dalle celle fotovoltaiche.
I ricercatori hanno realizzato un generatore delle dimensioni di un bottone alimentato a butano in grado di funzionare 3 volte più a lungo di una batteria a ioni litio, a parità di peso.

Un altro dispositivo, alimentato con il calore prodotto dal decadimento di un radioisotopo è capace di generare energia elettrica per circa 30 anni senza nessun bisogno di ricariche o manutenzione. Tali dispositivi inoltre potrebbero essere una fonte di energia elettrica ideale per tutte quelle lunghe missioni spaziali lontane dal sole.

Fonte originale dell’articolo

Article Categories:
Energy News

Comments are closed.

Menu Title