La Posta Svizzera investe nelle energie rinnovabili

Written by
la-posta-svizzera

La Posta Svizzera investirà nelle fonti di energia rinnovabile: installerà impianti fotovoltaici sui tetti dei 20 edifici d’esercizio e rinnoverà tutti gli scooter per la consegna delle lettere, sostituendoli con veicoli elettrici.

Tutto questo fa parte del programma “Pro Clima”, tutti i provvedimenti adottati dalla posta per contribuire alla protezione dell’ambiente.

La sostenibilità è al centro del progetto: l’obiettivo è ridurre di 15.000 le tonnellate di CO2 emesse nell’atmosfera entro il 2013.

La Posta Svizzera se finora ha puntato sulle fonti energetiche idriche ed eoliche, adesso intende investire sul fotovoltaico.

L’impianti saranno installati sui tetti dei 20 edifici d’esercizio e produrranno oltre 6000 mWh all’anno, in grado di soddisfare il 4% del fabbisogno elettrico della Posta.

L’investimento è di circa 39 milioni di franchi.

E’ già a buon punto la pianificazione dell’allestimento di un impianto fotovoltaico sul tetto del Centro lettere di Zurigo- Mülligen, che si estende per circa 26.000 metri quadrati.

In programma c’è anche l’installazione di un impianto fotovoltaico a Wankdorf City,in quella che sarà la futura sede principale del gruppo.

Questa strategia di sostenibilità è volta a proteggere il clima.

Importante la scelta di sostituire gli scooter dei porta lettere con veicoli elettrici: non più tardi del 2016 i 7500 scooter saranno tutti sostituiti.

In questo modo ci sarà una drastica riduzione del consumo di carburante.

Sono diversi anni che i dipendenti conducenti delle AutoPostali ricevono una formazione sulla guida ecocompatibile Eco-Drive, che consente di ridurre i consumi di un 3%.

Ora la Posta ha deliberato che tutti i suoi conducenti di veicoli di grandi dimensioni dovranno frequentare un corso di formazione per apprendere la tecnica Eco-Drive.

In futuro il logo “Pro Clima” sarà applicato anche a tutti i veicoli ecocompatibili e a tutte le spedizioni a impatto climatico zero.

Fonte originale dell’articolo

Article Categories:
Energy News

Comments are closed.

Menu Title