Lavorare nel settore idroelettrico

Written by
Impianto mini idroelettrico

Dopo esserci occupati delle strategie e dei metodi per trovare lavoro nei vari segmenti delle energie rinnovabili, non potevamo trascurare le opportunità di lavoro nell’idroelettrico.

Con questo termine si intende la produzione di elettricità tramite la forza di caduta dell’acqua. Per ottenerla si  ricorre ai corsi dei fiumi e dei laghi, tramite la costruzione di dighe o condotte forzate che variano in base alla caduta che si vuole imprimere all’acqua ed alla potenza che si vuole ottenere.

L’energia di questa caduta viene trasformata grazie ad un alternatore accoppiato ad una turbina. Dalla descrizione  estremamente esemplificativa, si evince che realizzare una centrale idroelettrica rappresenta un’opera di alta ingegneria e, dunque, per lavorare nel settore,  una formazione prettamente ingegneristica è da mettere in conto.

La Formazione universitaria, a sfondo ingegneristivo, va arricchita con master e corsi di formazione per approfondire tutte le innovazioni dell’idroelettrico come gli impianti mini e micro di cui si devono conoscere gli aspetti relativi alle autorizzazioni, alla contrattualistica, alla finanziabilità ed all’interconnessione.

Un’utile risorsa formativa può essere Rete Ambiente, la rivista online specializzata nella normativa in ambito energetico che organizza corsi e seminari su tutte le fonti di energia.  Per verificare i corsi in atto basta collegarsi alla pagina dedicata dove troverete i contatti per conoscere i prossimi seminari e le modalità di iscrizione.

Per trovare lavoro nel settore idroelettrico basta navigare, con la giusta chiave di ricerca, i più famosi siti di offerte di lavoro, dove sembrano essere molto richieste le figure dell’Ingegnere elettrico, del Project Manager e del tecnico idroelettrico.

Fonte immagine: paroleverdi.blogosfere.it

Article Categories:
Professioni

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title