Le tecnologie rinnovabili sbarcano in Medio Oriente

Written by
abu-dhabi

Il Mondo arabo,  da sempre considerato la culla dei petrolieri, si presta a conoscere l’utilità immensa delle energie rinnovabili utilizzando le conoscenze di matrice italiana. Lo rivela un comunicato stampa del GSE presente assieme a 500 aziende del settore al WorldFuture Energy Summit, che si tiene ad Abu Dhabi in questi giorni fino al 20 gennaio.

Obiettivo dell’incontro è promuovere il know- how italiano nel campo delle fonti energetiche rinnovabili, ma anche favorire lo sviluppo di possibili intese delle aziende nazionali con i paesi del Golfo Persico.

In quest’ottica potrebbero aprirsi interessanti opportunità occupazionali per tecnici, ingegneri ed energy manager che si sono formati attingendo alle conoscenze impiantistiche, progettuali e tecnologiche di origine nazionale.

Le aziende italiane sono presentate in un padiglione appositamente allestito dove potranno effettuare incontri con investitori ed operatori internazionali.

L’obiettivo del GSE è favorire il ruolo di importanti realtà del settore nella costruzione della città  di Masdar City, a pochi chilometri dalla capitale degli Emirati Arabi Uniti,  dove nascerà un progetto a zero consumi e dove le esperienze italiane in materia di risparmio energetico e di energie rinnovabili potranno trovare piena applicazione.

Sono previsti anche una serie di seminari curati dal GSE e da RSE ( Ricerca sul Sistema Energetico) la società acquisita recentemente dal Gestore dei Servizi Energetici.

Fonte immagine: stylosophy.it

Article Categories:
Energy News

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title