Le tecnologie solari del domani

Written by
le-tecnologie-solari-del-domani_ll-oo_0

Il sole ci consente di produrre energia senza danneggiare l’ambiente e le risorse naturali. L’era in cui tutti i gadget elettronici saranno ad energia solare è molto vicina. Di seguito sono riportante 10 innovazioni degne di nota, nell’ambito dell’energia solare.

•Convertire gli infrarossi in elettricità: è possibile utilizzare la luce a infrarossi per produrre energia elettrica aggiungendo titanio e vanadio al materiale semiconduttore del pannello fotovoltaico e in questo modo viene assorbita il 63% della luce solare rispetto al 40% dei pannelli fotovoltaici tradizionali.

•Thin Film Solar Record: prodotto dal National Renewable Energy Laboratory (NREL) degli Stati Uniti. In questi ultimi anni, la carenza di silicio ha spinto i ricercatori a trovare delle alternative per la produzione di film sottili. Il team di ricerca del NREL ha messo a punto un film fotovoltaico sottile che sia in apparenza che efficienza assomiglia molto a quello di silicio, solamente è costituito dal “Copper indium gallium (di)selenide” (CIGS), un materiale semiconduttore composto da rame, indio, gallio e selenio.

•Solar Balloon: Molte aziende stanno cercando delle alternative alle celle fotovoltaiche in quanto sono molto costose. CoolEart sta lavorando sui suoi collettori solari gonfiabili. Questi palloni sono circa 400 volte meno costosi rispetto agli analoghi concentratori e possono essere montati su dei fili per ridurre ulteriormente i costi d’installazione. Non richiedono particolare manutenzione, per i piccoli danni è possibile ricorrere al nastro adesivo e nel caso in cui ci fosse bisogno, la sostituzione richiede circa 15 minuti.

•Thin Solar Film‘Hairy’: un ricercatore ha ideato dei nanofili in carbonio in grado di convertire l’energia solare in energia elettrica. Questa ricerca da parte della McMaster University ha prodotto un materiale per il fotovoltaico ad alta efficienza. L’obiettivo è quello di produrre delle celle solari ad alte prestazioni e a buon mercato.

•Moth Eyes Biomimicry for Solar Panels: il silicio è rivestito con materiale anti-riflettente per aumentare la sua capacità di assorbire la luce in modo che l’energia elettrica prodotta sia maggiore, ma ancora questa soluzione deve essere ottimizzata per aumentare realmente l’efficienza. Per trovare una soluzione a questo problema i ricercatori hanno osservato che le falene non hanno occhi riflettenti e questo consente loro di difendersi dai predatori. L’efficienza di questo sistema può essere realizzata consentendo solamente al 2% della luce di essere riflessa.

•Day4 Energy’s Innovation: la Day4 è stata in grado di aumentare l’efficienza delle celle solari al 17-18% e i costi potrebbero essere ridotti di circa il 25%. Questi pannelli solari saranno presto disponibili sul mercato.

•1366 Technologies ha l’obiettivo di portare il solare ad un costo di 1 dollaro al watt: società produttrice del fotovoltaico in silicio è pronta con il suo prototipo di pannello solare multi-cristallino. Questo consente di migliorare l’efficienza del 20%.

•Celle solari di Solaria: hanno un’efficienza del 90% con solamente il 50% di silicio. Rispetto ai tradizionali pannelli che hanno la superficie completamente ricoperta di silicio questi nuovi moduli hanno solamente delle piccole strisce messe una accanto all’altra in modo da non coprire l’intera superficie. Questi moduli sono dotati di una copertura in plastica che raccoglie la luce solare e la trasferisce alle strisce di silicio e in questo modo viene aumentata l’efficienza e viene ridotto il costo.

•Sunrgi’s Photovoltaic Cells: La Sunrgi ha affermato che presto sarà possibile creare elettricità ad un costo di 5 centesimi al kWh mediante una tecnica innovativa:  concentrare la luce solare di 2.000 volte in celle solari fotovoltaiche altamente efficienti.

•Power Station in Space: il Giappone sta lavorando a una stazione di energia solare che verrà installata nello spazio entro il 2030. E’ un investimento molto costoso e si stima inoltre che la stazione si estenderà in orbita per molti kilometri e che pesa più di 10.000 tonnellate.

Fonte originale dell’articolo

Article Categories:
Energy News

Comments are closed.

Menu Title