NOOR I, energia per un milione di persone

Written by
deserto

Il Marocco punta tutto sull’energia pulita e scommette sulle Fonti rinnovabili.

A breve infatti, nella zona di Ouarzazate, all’ingresso del deserto, entrerà in funzione Noor I, la centrale del più grande complesso termodinamico del mondo. Il progetto è ambizioso. Ci si aspetta che entro il 2020, la centrale vedrà una potenza totale installata in cinque siti di 580 MW tra solare termodinamico a concentrazione e fotovoltaico. Gli altri siti interessati dalle future centrali sono: Midelt, Tata, Laayoune, Boujdour.
Per Noor sono stati interessati finanziatori a livello internazionale, tra i quali spiccano la Banca Mondiale e la Banca europea degli investimenti, per un toale di 2,2 miliardi di euro finanziati. A livello tecnico è stata scelta la tecnologia dei Sali fusi, creando un sistema in grado di immagazzinare calore fino a 3 ore di generazione di energia anche in assenza di sole.
Il fabbisogno energetico che coprirà Noor interesserà un milione di persone e, l’eccesso di produzione energetica potrebbe essere venduto in Europa ma, l’aspetto fondamentale di Noor è che si prospetta una riduzione di emissioni di gas a effetto serra del 13% entro il 2020, e del 32% entro il 2030.

Article Categories:
Energy News

Comments are closed.

Menu Title