Pale eoliche con nanotubi di carbonio

Written by

Le pale eoliche di una grande turbina possono essere più leggere e resistenti se sono realizzate con nanotubi di carbonio. Questa nuova tecnologia è stata sviluppata da un ricercatore della Case Western University. Il problema più importante da risolvere con le turbine eoliche di grandi dimensioni è che la struttura diventa sempre più pesante, costosa e difficile da costruire man mano che si cerca di aumentare ulteriormente la dimensione. L’aumento di costo non è, in generale, lineare con l’aumento delle dimensioni. Per ovviare a questo inconveniente è stato creato un nuovo materiale composito formato da una base il poliuretano rinforzato con nanotubi di carbonio.

I test mostrano chiaramente che questo nuovo materiale ha una resistenza maggiore, ed è più leggero, rispetto alle attuali resine utilizzate per la realizzazione delle pale eoliche. Marcio Loos, un ricercatore post-dottorato presso il Dipartimento di Ingegneria e Scienza delle Macromolecole, ha costruito in prototipo di pala eolica in poliuretano rinforzato con nanotubi di carbonio del diametro di 74 cm. Questo rotore è risultato più leggero e resistente rispetto ai “normali” rotori con le stesse dimensioni. L’idea di base è che con questo materiale sarà possibile costruire pale eoliche più grandi di quelle attuali che abbiano lo stesso peso e la stessa robustezza di pale eoliche più piccole e anche meno costose.

Leggi anche:

Related Posts with Thumbnails

Il post originale lo trovi quì

Article Categories:
Energy News

Comments are closed.

Menu Title