Pannelli solari ad alghe per utilizzi innovativi

Written by
images

Pannelli solari ad alghe? Sembra quasi un’idea fantascientifica, ma a quanto pare non passerà molto tempo prima che le nostre lampade in casa siano alimentate elettricamente da minuscoli organismi viventi. Passeranno almeno altri cinque anni prima che accada una cosa del genere (ma io confido sempre in una accelerazione dei tempi), anche se nel Regno Unito alcuni ricercatori dell’Università di Cambridge si stanno impegnando alacremente per sviluppare dei dispositivi biofotovoltaici (BPV = BioPhotoVoltaic) che generano energia rinnovabile grazie alla fotosintesi di alghe e di muschi. Poiché si ritiene che per molte persone il concetto di dispositivi alimentati da organismi viventi potrebbe essere molto arduo da “digerire“, Alex Driver e Carlos Peralta hanno preparato delle immagini create al computer che mostrano oggetti di uso comune con BPV per facilitare l’immaginazione e per aiutare la ricerca in questo campo.

Si tratta di un’idea molto stimolante, ma bisogna anche ricordare che i pannelli solari ad alghe non hanno bisogno semplicemente del Sole per produrre energia, ma hanno anche bisogno di acqua per “sopravvivere“, e questa è una difficoltà aggiuntiva di cui bisogna tenere conto. Secondo Driver e Peralta i pannelli solari BPV potrebbero cominciare a competere con i “normali” pannelli solari nei prossimi 5 o 10 anni anche dal punto di vista commerciale.

E’ difficile prevedere se questa stima è corretta, una sola cosa potrei dire: mi dispiacerebbe se qualche pannello solare in futuro dovesse “morire” proprio in casa mia! Ma spero che i BPV non abbiamo realmente questo problema!

Leggi anche:

Related Posts with Thumbnails

Il post originale lo trovi quì

Article Categories:
Energy News

Comments are closed.

Menu Title