Premiate le città italiane più sostenibili

Written by
sorgenia_ecosistema-urbano

Lo studio «Ecosistema Italia’, realizzato da Legambiente e Sole 24 Ore, ha fotografato anche quest’anno lo stato di salute dell’ambiente nei capoluoghi di provincia italiani e l’impegno delle amministrazioni locali in tema di tutela ambientale.

Nel generale quadro non proprio ottimistico rilevato (mediocri progressi e crescente tasso di smog), alcune città si sono distinte per l’impegno in direzione di uno sviluppo urbano più sostenibile. A queste i premi e i riconoscimenti di «Ecosistema Urbano’.

Per le grandi città (sopra i 200.000 abitanti) al primo posto c’è Venezia: grazie alla sua particolarità urbanistica, la città lagunare, insieme a Mestre, sovrasta tutti i centri più grandi, principalmente per le buone performance in alcuni degli indicatori più importanti del rapporto, quali la qualità dell’aria, il basso tasso di motorizzazione, le ampie superfici pedonalizzate (4,87 mq/abitante) e l’alto numero di passeggeri nel trasporto pubblico (558 viaggi per abitante all’anno). Secondo posto per Bologna e terzo per Genova.

Tra le città di medie dimensioni (tra gli 80.000 e i 200.000 abitanti), ha conquistato il primo gradino del podio Bolzano, dove si sono riscontrati miglioramenti in quasi tutti gli indicatori principali dello studio: minimi livelli di polveri sottili, secondo posto nell’indice sintetico relativo alle politiche energetiche, quasi totale recupero dei reflui e leggero aumento dei rifiuti raccolti in modo differenziato (45,4%).

A tenere, infine, alta la bandiera della sostenibilità per le città più piccole, Belluno, che conferma buone performance complessive: basse le medie relative a biossido di azoto e polveri sottili; buona l’efficienza nella depurazione dei reflui (al 98%) e nella produzione di rifiuti urbani (con 404,5 kg per abitante ogni anno: uno dei migliori dati registrati in Italia), ma anche nella raccolta differenziata (al 64,5% e in costante crescita negli ultimi anni).

Tra le menzioni speciali di Legambiente, il Comune di Savona si è aggiudicato quella per la Buona Pratica sul progetto degli oli a base rigenerata, mentre il Comune di Salerno quello per la Buona Pratica sulla gestione dei rifiuti.

Sorgenia ha infine consegnato le menzioni per le Buone Pratiche sulla sicurezza energetica ai Comuni di Bolzano e di Udine.

Fonte: Dazebaonews.it

Aggiungi EnergyMaster.it ai tuoi preferiti!

Leggi articolo originale
energy news

Article Categories:
Energy News

Comments are closed.

Menu Title