Rapporto Unep 2011: “piccole” rinnovabili crescono

Written by
Rapporto Unep 2011

Global trends in renewable energy investment 2011 è il nuovo Rapporto dell’Unep, il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente, che rivela lo stato degli investimenti energetici a livello globale. Quest’anno, il report rivela una crescita esponenziale degli investimenti per lo sviluppo delle rinnovabili tanto da far ipotizzare, per il prossimo futuro, un sorpasso delle stesse rispetto a quelle fossili.

Negli ultimi 12 mesi, infatti, 211 miliardi di dollari sono stati spesi per l’implementazione delle fonti alternative contro i 219 miliardi versati, nello stesso periodo, per lo sviluppo di quelle di orgine fossile. Ma ciò che colpisce l’immaginario, più di ogni altra questione, è l’accellerazione impressa alle prime dal 2009 a oggi facendo segnare un + 32 % degli investimenti che si sarebbero realizzati prevalentemente nei Paesi in via di sviluppo per i quali le spese per il solare, il geotermico, l’idroelettrico e l’eolico hanno superato quelle degli Stati industrializzati di circa 2 miliardi. Chi ha saputo fare meglio, comunque, è sicuramente la Cina (48,9 miliardi di dollari) seguita dalla Germania (41 miliardi) e dagli Stati Uniti (29, 6). In Europa, seguono l’Italia (5,5 miliardi), la Francia (2,7 miliardi) e la Repubblica Ceca.

L’accellerazione impressa alle fonti rinnovabili, favorita anche da una generale riduzione dei prezzi, ha fatto incrementare il numero degli impianti di mini-eolico e mini-solare (quest’ultimo addirittura raddoppiato negli ultimi mesi) a discapito degli impianti su larga scala, con erogazioni misurate rispettivamente intorno ai 94,7 e 26,1 miliardi di dollari. Segno che, particolarmente sensibili alle tematiche ambientali e alla “questione energetica”, sono soprattutto i privati cittadini. I fondi destinati alle biomasse e al recupero di energia dai rifiuti, non superano, invece, un totale di 11 miliardi. Virginia Sonntag O’Brien, funzionario dell’Unep e curatrice del rapporto, ritiene che

Escludendo le dighe idroelettriche, nel corso del 2010 le fonti rinnovabili hanno fornito il 5 per cento dell’elettricità globale, circa un terzo della nuova capacità complessiva. entro un paio di anni al massimo gli investimenti nelle energie pulite supereranno quelli nelle fonti tradizionali, considerate sempre più spesso superate e obsolete

Via | unepFoto | Flickr

Rapporto Unep 2011: “piccole” rinnovabili crescono é stato pubblicato su Ecoblog.it alle 15:34 di lunedì 11 luglio 2011.


Fonte Articolo

Article Categories:
Energy News

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title