RECOIL: energia elettrica dall’olio vegetale usato

Written by
oliovegetale

Dalla collaborazione tra Legambiente, AzzeroCO2, CONOE, Kyoto Club e CID Software – tutte associazioni dedite a perseguire la salvaguardia ambientale – nasce il progetto RECOIL – RECovered waste cooking OIL for combined heat and power production (Olio vegetale esausto recuperato per la produzione combinata di energia elettrica e termica).

Lo scopo di RECOIL è mettere in moto un sistema ottimizzato per la raccolta porta a porta dell’olio vegetale esausto che limiti i danni derivanti dalla sua dispersione nell’ambiente e che finalizzi la raccolta alla produzione energetica. L’olio esausto raccolto, dopo un trattamento esclusivamente meccanico, sarà utilizzato come combustibile per produrre energia elettrica e termica.

Il progetto, cofinanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma LIFE+, durerà fino a giugno 2015 e prevede la programmazione di attività di informazione per sensibilizzare i cittadini sull’importanza della raccolta porta a porta dell’olio vegetale usato, oltre a corsi specifici di formazione per i tecnici comunali che saranno impegnati nella gestione del sistema di raccolta.

I due comuni che sperimenteranno RECOIL sono Castell’Azzara (Gr) e Forlimpopoli (Fc), dove sarà pianificato un sistema di raccolta porta a porta dell’olio usato e un sistema informativo innovativo di monitoraggio e tracciabilità dell’intera filiera di raccolta che consentirà di seguire costantemente l’andamento della stessa e valutarne i risultati.

 “Con Recoil si raggiunge un duplice vantaggio – dichiara Stefano Ciafani responsabile scientifico e project manager per Legambiente – poiché si riducono gli sversamenti degli oli usati in fognatura che causano problemi alla depurazione e si raccoglie una risorsa utile alla produzione di energia rinnovabile. L’attività di informazione e sensibilizzazione è basilare per coinvolgere direttamente i cittadini nella gestione sostenibile dei rifiuti e, nello specifico, nella raccolta domiciliare porta a porta degli oli vegetali usati”.

Article Categories:
Energy News

Comments are closed.

Menu Title