Risparmio energetico ed interruzioni programmate

Written by
centralelettrica

Le interruzioni programmate sono delle sospensioni decise dai responsabili del  servizio di distribuzione dell’energia elettrica per eseguire dei lavori di manutenzione degli impianti in aree ampie o ristrette. Queste interruzioni vengono effettuate periodicamente, anche ogni anno, a partire dal 2003, cioè da quanto in tutta Italia, precisamente il 28 settembre, si verificò il terribile black out che paralizzò l’intera nazione.

Lo scopo delle interruzioni è evitare black out elettrici come quello citato, controllare l’efficienza delle centrali elettriche, migliorarle ed adeguarle agli standard di sostenibilità e di contenimento dei consumi.

Nei periodi estivi, quando i consumi energetici salgono a livelli insopportabili a causa dell’utilizzo di massa di climatizzatori ed impianti di refrigerazione,  le interruzioni programmate servono ad evitare  black out imprevisti, come quello del 2003,  dovuti alla impossibilità delle centrali di sopportare dei consumi elettrici troppo elevati. Il ricorso alle interruzioni, attualmente,  è stato  in parte evitato dall’uso di impianti domestici ed aziendali a basso consumo.

In Italia le interruzioni possono riguardare intere aree geografiche o aree più ristrette, come quartieri e singole utenze. In caso di interruzioni programmate per ampie zone, le date delle interruzioni programmate verranno divulgate, oltre che sui siti ufficiali  della società di distribuzione del servizio, anche sulla stampa nazionale.

Per interruzioni più limitate si può semplicemente consultare il sito dell’Enel dove verranno indicati i quartieri oggetto dei lavori di manutenzione.  In alcuni comuni, come il caso dell’Alto Adige, le interruzioni dell’energia elettrica possono essere richieste dal singolo utente compilando un modulo online.

L’interruzione programmata, in questi casi particolari, risponde a precise finalità di risparmio energetico. Gli utenti possono anche chiedere dei rimborsi sulla bolletta per il periodo in cui non hanno potuto fruire del servizio.

Article Categories:
Risorse Utili

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title