Sempre più richieste le tegole fotovoltaiche

Written by
tetto df primo piano

Con l’avvento delle tecnologie rinnovabili anche le strutture edili tradizionali si adeguano a supportare gli elementi che consentono di produrre energia pulita.

Dopo le  pensiline, il mercato edile propone le tegole fotovoltaiche.

Si tratta di tegole in laterizio o più specificatamente in cotto, dall’aspetto estetico estremamente gradevole e naturale, ma con dimensioni superiori a quelle comunemente in commercio, anche se il peso medio è identico.

Possiedono caratteristiche di robustezza e solidità che le rendono particolarmente adatte a sopportare le intemperie e gli sbalzi climatici a cui ormai siamo abituati.

La tegola fotovoltaica viene così definita perché permette di installare, tra  l’una e l’altra, dei impianti per la produzione di energia dal sole.

Il pannello viene posizionato sulla facciata esterna.

L’installazione può avvenire contestualmente alle tegole o in un secondo momento e ciò permette una facilità di manutenzione e di smontaggio e l’eventuale sostituzione dei impianti con altri più potenti che dovessero essere offerti dalle più moderne tecnologie fotovoltaiche.

Le tegole sono adattabili a qualsiasi tetto, anche se si deve prestare attenzione alla valutazione delle ombre per posizionare le tegole ed i impianti in modo tale da sfruttare al massimo la potenza del sole.

I impianti possono contenere 4 celle da 2 Wp, oppure 4 celle da 3Wp.

Le tegole vengono montate come le tegole normali, dove anche successivamente si potranno installare i impianti.

Con nove moduli, cioè 36 celle, si ottiene una potenza minima di 72w.

Le tegole fotovoltaiche di grandi dimensioni consentono di ridurre, notevolmente, l’impatto visivo dei impianti.

Fonte immagine e dei dati: fornacefonti.it

Article Categories:
Energy News

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title