T-Solar: fotovoltaico dall’Asia all’America

Written by
tsolar-fotovoltaico-

L’India e il Perù sono gli obiettivi più ambiti per il progetti internazionali di T-Solar, azienda spagnola che opera nel settore del fotovoltaico. Tali progetti prevedono investimenti di circa 156 milioni di euro.

L’idea è quella di installare ulteriori 61 mW e aumentare a 230 mW il portfolio di business gestito dalla società.

T-Solar ha appena collegato il suo primo impianto a pannelli fotovoltaici di silicio amorfo a film sottile in India per una capacità energetica di 5 mW, nello suo stabilimento a Galizia.

L’impianto è stato installato vicino alla città di Jodhupur nello stato del Rajasthan e contribuirà con 8.5 gWh all’anno al sistema elettrico interconnesso del paese.

E’ la prima volta che una società spagnola connette un impianto fotovoltaico in India e anche uno dei primi servizi che entrano nella missione “Jawaharlal Nehru National Solar Mission“.

Per la fine del 2011 è previsto il collegamento di un secondo impianto fotovoltaico nello stato del Gujarat, un impianto con una capacità di 12.3 mW, sufficiente a generare 19.4 gWh all’anno.

L’investimento in India ammonta a 38.000.000 euro.

I due impianti, in sinergia, generano una quantità di energia sufficiente a soddisfare il fabbisogno energetico di oltre 43.000 famiglie indiane.

Oltre all’India, anche i Perù è uno dei siti meta per l’espansione internazionale di T-Solar.
Nel 2010 nel paese andino è stato stipulato un contratto di 20 anni per la fornitura di energia al governo peruviano, energia prodotta da due impianti fotovoltaici per un totale di 44 mW, situati nella regione di Arequipa, nel sud del Perù.

Le centrali fotovoltaiche sono costituite da moduli fotovoltaici in silicio amorfo idrogenato a film sottile, prodotti dalla stessa T-Solar.

E’ stato stimato che i due impianti sono in grado di produrre 80 gWh all’anno e generano energia elettrica sufficiente a soddisfare il fabbisogno energetico di circa 18.000 famiglIe peruviane.
La connessione alla rete è prevista per giugno 2012.

L’investimento totale per entrambi i progetti ammonta a 118.000.000 di euro e sono finanziati in parte dall’agenzia statunitense OPIC, Overseas Private Investment Corporation.

Fonte originale dell’articolo

Article Categories:
Energy News

Comments are closed.

Menu Title