Terzo posto per l’aereo ibrido Eco Eagle alla gara green della Nasa

Written by
sorgenia_eco-eagle

Eco Eagle, il primo aereo ibrido a Impatto Zero, è arrivato terzo alla competizione Green Flight Challenge 2011 organizzata dalla Nasa e sponsorizzata anche da Google.

La gara mira a promuovere le tecnologie a bassi consumi con la riduzione delle emissioni di CO2, grazie a modelli di aeroplani che sfruttano carburanti puliti, energie rinnovabili e tecnologie di propulsione “green”.

La manifestazione si è tenuta in California e ha visto avvicendarsi diversi prototipi di aeroplani che usano tecnologie verdi ecocompatibili.

Per vincere la competizione, l’aereo doveva volare per 200 miglia (370 chilometri) in meno di due ore e usare meno di un gallone (3,79 litri) di carburante per occupante, o l’equivalente in elettricità.

L’Eco Eagle è stato progettato dagli studenti dell’università aeronautica Embry-Riddle di Cape Canaveral a alla sua realizzazione ha partecipato anche Lifegate.

Aggiungi EnergyMaster.it ai tuoi preferiti!

Leggi articolo originale
energy news

Article Categories:
Energy News

Comments are closed.

Menu Title