Umbria: Connubio solare-termico

Written by

Umbria: Connubio solare-termico

All’interno di una riserva naturale in Umbria, una società calabrese ha progettato un parco di 30 macchine potenzialmente capaci di rivoluzionare la produzione di energia solare.
Sono ricevitori solari di concezione israeliana che la società calabrese distribuirà sul mercato italiano a partire dal 2012.

Un unico apparecchio sarà in grado di produrre energia elettrica e acqua calda grazie a ricevitori solari a concentrazione abbinati al solare termico.La caratteristica della macchina sono le superfici semi-paraboliche che captano i raggi solari occupando circa 11 m2 e questo permette di abbattere i costi del pannello dall’80% al 5% della spesa complessiva nonostante il ricevitore ad alta efficienza in arseniuro di gallio è abbastanza costoso.

Questo consentirà comunque di avere energia elettrica a meno di 10 centesimi di dollaro per chilowattora ed energia termica per 5 centesimi.
Le macchine saranno sperimentate nel parco dei Sibillini: in Israele (dove l’insolazione è di certo maggiore) uno di questi impianti arriva a produrre in un anno circa 8.500 kWh di elettricità e 18.000 di energia termica.

Un ottimo connubio ad alta capacità energetica e termica.

Fonte originale dell’articolo

Article Categories:
Energy News

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title